Bloccato a casa


Advertisement
Italy's flag
Europe » Italy » Lombardy » Lake Como
May 2nd 2020
Published: August 10th 2020
Edit Blog Post

Dopo il lockdown la quarantena, e dopo la quarantena niente: bloccato a casa! Ecco allora qualche interessante escursione da compiersi in giornata dalle parti del Lago di Como....

MONTE COLMEGNONE (1383m): Partenza dalla Chiesa di Santa Marta a Carate Urio (280m). Il sentiero è ben segnalato e, passando dai Monti di Carate (765m) e dal Rifugio Murelli (1200m), conduce alla vetta in poco meno di due ore. La discesa può avvenire anche verso Laglio, dirigendosi verso Nord e seguendo una mulattiera precaria e mal segnalata che scende al lago passando prima da un grande prato e poi dai Monti di Germanello (530m). Occhio ai cinghiali.

SASSO GORDONA (1410m): Dal Rifugio Murelli l'ampio sentiero che arriva dal Monte Bisbino prosegue verso il Rifugio Binate (chiuso) e da lì, in meno di un'ora, una mulattiera porta alla cima del Sasso Gordona, dapprima salendo gradatamente poi, una volta arrivati sotto la vetta, arrampicandosi in una serie di piccoli tornanti abbastanza ripidi ma non troppo impegnativi; le catene poste sulle pareti di entrambi i versanti saranno sicuramente più utili durante la discesa verso il Rifugio Prabello (1200m). Da qui si può ritornare verso il Rifugio Murelli con un sentiero ben segnalato tra i boschi sul versante della Valle d'Intelvi (costeggiando le vecchie trincee della linea Cadorna) oppure tramite una mulattiera più panoramica (ma non segnalata) che segue il versante Sud della montagna. Occhio alle vipere.

MONTE GRONA (1736m): Partenza dal Santuario della Beata Vergine di Breglia (755m), a Plesio, poco sopra Menaggio. Un comodo e ben segnalato sentiero conduce alla vetta in un paio d'ore passando dal Rifugio Menaggio (1373m). Gli ultimi metri sono tra le rocce ma raramente ci si deve aiutare con le mani. Dal rifugio una deviazione sulla destra prosegue fino al monte Bregagno (2107m), più alto ma decisamente meno impegnativo da "scalare". Occhio a non cadere dalla montagna.

GRIGNA MERIDIONALE (2184m): Una comoda partenza avviene dai Piani Resinelli (1285m). La via normale (sentiero n°7) regala magre soddisfazioni ma conduce alla vetta in poco meno di due ore, attraversando un paesaggio spettacolare fatto di rocce calcaree, guglie slanciate e grandi torri, vero paradiso per gli appassionati di arrampicata. Sulla cima, oltre all'immancabile croce di ferro, spicca il metallico Bivacco Ferrario, a forma di modulo lunare Apollo. Occhio alla caduta sassi.

GRIGNA SETTENTRIONALE (2410m): Volendo salire dal versante orientale si può raggiungere in auto la piccola frazione di Balisio, dopo Ballabio, poco sopra Lecco, parcheggiare da qualche parte lungo la strada che si dirama sulla sinistra subito dopo il distributore di carburante Tamoil (siamo a circa 800m) ed iniziare l'ascesa. Si può optare all'andata per la via invernale che, passando dal bivacco Riva (1862m), conduce alla vetta in 3,5 - 4 ore, superando il famigerato "muro del pianto"; in cima ci attende il ben attrezzato Rifugio Brioschi. Si può ora scegliere di prendere la via estiva, che compie una discesa più graduale passando nel mezzo di una verde ed ampia vallata che si ricongiungerà al sentiero dell'andata poco lontano dal punto di partenza. Occhio alle gambe.

MONTE TREMEZZO (1700m): Se si volesse salire partendo dal lago conviene lasciare la macchina ad Ossuccio, nei pressi delle scuole, a circa 300 metri d'altitudine. Ci si incammina verso il Sacro Monte e si compie buona parte della Via Dolorosa, si supera il Santuario e ci si addentra nella Val Perlana fino a raggiungere l'isolata Abbazia di San Benedetto (825m). Da qui si sale seguendo una stretta mulattiera verso il Rifugio Boffalora (1237m) e poi ancora più su, utilizzando inizialmente una strada militare asfaltata che solo verso la fine diventa sterrata, passando dall'attrezzatissimo ed accogliente Rifugio Venini (1576m); poco prima della cima si superano alcune vecchie postazioni d'artiglieria della Linea Cadorna. L'ascesa è lunga (circa 3 ore), calda nel tratto finale per la completa mancanza di alberi, ma poco impegnativa, addirittura una semplice passeggiata dal Rifugio Boffalora in poi. Sulla via del ritorno, giunti all'alpe di Lenno si può inforcare un sentiero sulla sinistra che attraversa i prati, entra nel bosco e scende fino a Lenno, da dove è poi facile ricongiungersi alla strada dell'andata che saliva verso il Sacro Monte. Occhio al sole.

MONTE PALANZONE (1436m): Una bella e poco impegnativa escursione per riempire un'intera giornata: partenza da Como e facile salita in funicolare fino a Brunate (715m); da qui si imbocca il sentiero ben segnalato che conduce dapprima al monte Boletto (1235m), poi al Bolettone (1317m) ed infine al Palanzone (1436m), potendo scegliere se seguire la cresta oppure un meno faticoso sentiero a mezza costa. Dal Palanzone si prosegue in discesa verso Nord fino ad arrivare alla Colma di Sormano (1124m); da qui è possibile salire in vetta al monte San Primo (1682m) e, volendo proseguire fino alla fine, scendere giù dalle parti di Bellagio, ma la strada è davvero lunga: quasi 35 chilometri da Brunate. Altra opzione è quella di non scendere alla colma di Sormano ma, poco dopo il Palanzone, prendere un sentiero sulla sinistra che porta giù a lago, a Faggeto Lario oppure a Nesso, dove sarà possibile rinfrescarsi facendo una nuotata all'ombra del suo caratteristico ponte medievale. Occhio all'orologio.

MONTE RESEGONE (1875m): Dalla città di Lecco la strada asfaltata sale in direzione della frazione Versasio; qui si può parcheggiare l'auto nei pressi della stazione di partenza della funivia che sale ai Piani d'Erna. Si è più o meno attorno ai 600 metri e da qui parte il sentiero che conduce alla vetta. Sono passati un bel po di anni dall'ultima escursione, per cui i miei ricordi si sono praticamente dissolti; ricordo comunque una piacevole camminata non troppo impegnativa, sempre accompagnata da magnifici scorci sul lago e sulle numerose cime di questa inconfondibile montagna.


Additional photos below
Photos: 32, Displayed: 25


Advertisement



Tot: 0.427s; Tpl: 0.027s; cc: 15; qc: 29; dbt: 0.0334s; 1; m:saturn w:www (104.131.125.221); sld: 1; ; mem: 1.4mb