Benedetta Turriziani

beingb

Benedetta Turriziani




South America » Peru » Ica » Ica June 29th 2016

Da 4000 metri a 4000 °C è un attimo, un attimo di una dodicina di ore. Arrivo a Paracas un attimo prima delle ore più calde del giorno, così non mi perdo neanche un minuto di ustione. Schivo i soliti agenti turistici che circondano le porte dei bus ma l'ultimo di essi mi incastra. Sa dov'è il mio ostello e io no, questo dettaglio, insieme ai circa 30kg che mi porto addosso sotto il sole, sono la chiave del suo successo. Espletate le solite pratiche burocratiche e prenotati i tour mi do all'oceano, pomeriggio sulla sabbia con Pippo il cane. Il giorno dopo mi imbarco per le isole Ballestas, Willy mi da il suo cappellino, anti sole ed anti guano. Le isole pullulano di vita, cormorani, pinguini, leoni marini, pellicani, gallinelle indefinite, tutti appollaiati sullo stesso ... read more
IMG_7333
IMG_7335
IMG_7357

South America » Peru » Trujillo May 10th 2016

Cochabamba mi da esattamente quello che volevo, un tocco di autenticità nel viaggio, un vivere la realtà di un paese a partire dalle sue problematiche, imparando un po del modo di vivere, mangiare, pensare di un Paese che mi ha trafitto il cuore. Cinque settimane di avventure e sensazioni forti, di incontri anche molesti e gente superba. Di puro divertimento e momenti indimenticabili con i miei bambini. La partenza è un atto doloroso ma necessario, sembra passato un anno già ed i ricordi di due mesi prima sono immobili come in un tempo astratto e lontano. Rientrare ora nella dimensione viaggio è tosta. Però zaino in spalla e si riparte! Si riparte da Cochabamba verso La Paz, di lì bus per Arequipa. In tutto sono 20 ore di viaggio. Decido di fermarmi ad Arequipa e prendere ... read more
IMG_7176
IMG_7178
IMG_7211

South America » Bolivia May 8th 2016

La Paz è rumorosa ed irrespirabile, già lo sapevo. La periferia un ammasso di case di lamiera in costruzione. Sullo sfondo, la cima innevata dell'Illimani, una dei tanti 6000m della catena andina. Ubicata in una delle ennesime valle della luna, si snoda abusivamente su tutta l'estensione della montagna. In centro non c'è molto da vedere, dopo un giretto ricognitivo mi avvio per le varie agenzie turistiche convinta che non rimarrò molto in città. Almeno questo era il piano. In Bolivia, la vita è che mentre tu sei impegnato a fare piani, gli altri scioperano! Stavolta sono i cocaleros, coltivatori di coca, che chiudono tutte le strade dal centro alla selva. Mi vedo con l'americana con la quale dovevo fare trekking, anche la strada per la cumbre, punto di inizio, è chiusa. Aspettiamo. E mentre aspettiamo e ... read more
IMG_6940
IMG_6942
IMG_6947


Il taxi ci scarica appena fuori città, dove inizia il blocco. Camminiamo per file chilometriche di tir sparsi lungo la strada, gente che campeggia ai bordi delle strade, che dorme sotto i camion, anziane che camminano con il loro aguayo carico sotto il sole e noi con le valigie. Ci tocca il solito bus tra le galline, a meno che non vogliamo camminare per altri 10km di tir. Appena dopo il blocco comincia la guerra di taxi abusivi e pseudo bus a caricare la gente disperata. Anche la benzina comincia a scarseggiare in un paese immobile, ogni bus potrebbe essere l'ultimo! L'unica destinazione possibile è Potosì. Aspetteremo circa 3-4 ore prima che Alessia riesca a trovcarci un....qualcosa per muoverci da lì. L' autista ci avvisa subito che il bus non sta messo bene. Tradotto, facciamo un ... read more
IMG_6741
IMG_6751
IMG_6756

South America » Bolivia » Potosí Department » Uyuni March 24th 2016

Prossima fermata Uyuni. E siccome morto un papa se ne fa un altro, papa dopo papa questa volta tocca a Carlos prendere l'eredità di Alessia. Il viaggio da San Pedro è lungo e scomodo, Carlos siede davanti con l'autista e si gira di tanto in tanto ad indicare tutti i punti della strada dove sono morte persone. Uyuni è il puntino di sabbia in un deserto di sale. La fatiscenza degli edifici di una delle gemme turistiche della Bolivia ci proietta subito nella nuova realtà aldilà del confine cileno. Musi lunghi e diffidenza marcano di netto la differenza di culture, sguardi, approcci al mondo esterno e vita in generale. Entriamo in territorio delle signore con i cappelli e il fazzoletto sulle spalle. Ed in questo territorio, Carlos non ha smesso un attimo di chiacchierare. Mi sento ... read more
IMG_6325
IMG_6385
IMG_6392

South America » Argentina March 6th 2016

Salta la Linda. In verità. Città coloniale dal clima caldo ma non eccessivamente afoso, dove morire di gelato nella piazza principale, di fronte alla cattedrale. Chiese colorate e atmosfera tranquilla, l'idea è di passarvi qualche giorno in relax. La realtà è che devo prendere il bus per San Pedro de Atacama due giorni dopo. Giusto il tempo di visitare la città ed un tour ad Humahuaca. Appena salgo sul minibus mi rendo conto che la guida mi sta sulle palle. Ma vabbe', in fondo come il 98% della gente nuova che conosco all'inizio. A fine giornata mi ricredo, non mi sta sulle palle, mi da proprio fastidio fisicamente. Fortuna il resto, bueno, metà del resto della compagnia è più che gradevole. C'è Domingo, Adrian ed una coppia di signori argentini che decide di adottarmi, il mio ... read more
IMG_6089
IMG_6095
IMG_6109

South America » Argentina » Mendoza » Aconcagua March 4th 2016

Destinazione Puente del Inca. Di cui ovviamente nessuno sa niente al terminal. Chiedo a tutte le compagnie, a tutte, nessuno sa niente. Quando spunta il botteghino di lei, la compagnia che passa con nomi random a random ore senza che nessuno dica niente, quella delle 30 ore senza mangiare o bere. Il signore al banco mi sorride, a me scoppia una colica. Lui ci va a Puente del Inca mi dice, basta prendere il bus per Mendoza e chiedere all'autista se ti fa scendere. Generalmente il 95% degli autisti ti fa scendere, aggiunge dopo che ho comprato il biglietto. L'atavica sfiga se la ride, per lei 95% è come sparare sulla croce rossa. Arriva il bus, guardo in faccia l'autista. Me lo sento già prima di chiedere. Non mi fa scendere, mi dice che non è ... read more
IMG_5964
IMG_5973
IMG_5972

South America » Chile » Los Lagos » Puerto Varas February 23rd 2016

Puerto Varas e Pucon si ubicano nella regione dei laghi in Cile. Che a me forse piace più della parte argentina. Come dice questa donnina del lago di Garda, il Cile è selvaggiamente spettacolare. Puerto Varas mi accoglie al tramonto, dove la cima roseggiante del vulcano Osorno si riflette sull'immenso lago Llanquihue, un lago grande come il Mediterraneo praticamente. Il vulcano Osorno è circondato da laghi, boschi, paesini e tutti li circonda con la sua stazza imponente e la figura ipnotica. Convinta dal padrone dell'ostello, francese di Nantes, il giorno dopo prendo la bici e me ne vado costeggiando il lago fino a Fruttillar, un paesino vicino. Fruttillar è un paesino vicino appena 32km solo andata, di cui 15 in salita. Arrivo in scioltezza, cioè sciolta da caldo e fatica. Mi butto nel lago gelato che ... read more
IMG_5838
IMG_5816
IMG_5812

South America » Chile » Los Lagos » Chiloé Island February 19th 2016

Una inspiegabile voglia di Ligabue mi accompagna durante il viaggio verso San Carlos de Bariloche. E anche il solito ragazzino che prende a calci il sedile. Il giubilo della sua discesa è paragonabile solo alla disperazione del veder salire lei, la donna con il bambino di un anno. Guardo il sedile vuoto di fianco al mio, lei guarda il sedile vuoto di fianco al mio. Si siede. Questa donna non mi guarda e non mi dice una parola in 20 ore di viaggio. Salvo allattare ogni 5 minuti per calmare il bambino. In pratica conosco meglio le sue tette che la sua faccia. Nel frattempo, ovviamente, il bambino mi tira di tutto. Bariloche non mi impressiona. Il lago Huapi si. Passo una tranquilla mezza giornata sulle sue rive, prima di rientrare nel mio tranquillo ostello, dove ... read more
IMG_5737
IMG_5738
IMG_5739


Arriviamo ad El Chalten belle fresche, dopo la notte alla gelida stazione di El Calafate. Il tempo fa schifo. Freddo, pioggia, grigio. Il vento patagonico soffia abbastanza da produrmi rasta, ma non da caricarsi le nuvole. È la vigilia di Natale, e che vigilia sarebbe senza casa Turriziani? Breve collegamento skype, giusto il tempo di sentirsi 3/4 litigate familiari, beccarsi la dovuta dose di insulti e salutare zii e cuginetti, appollaiati uno sopra all'altro di fronte allo schermo. Ma il Natale speciale non finisce qui. Perché se un destino c'è, quello che ci lega è assistere assieme ad alcuni degli spettacoli più belli della terra...e dopo il Nepal, ecco le Zie! Con una settimana di anticipo rispetto al previsto, mi si parano davanti all'improvviso, capeggiate dall'ing. Franchi ed un manipolo di baldi giovani del nord. Ma ... read more
IMG_5420
IMG_5460
IMG_5449




Tot: 2.562s; Tpl: 0.043s; cc: 14; qc: 86; dbt: 0.089s; 2; m:saturn w:www (104.131.125.221); sld: 2; ; mem: 1.5mb