Della superiorità della grigliata serba rispetto alla parillada argentina


Advertisement
Published: March 4th 2009EDIT THIS ENTRY

Premessa, questo è il post di mezzanotte o giù di lì e quindi a elevato tasso alcolico e pertanto da prendere con cautela.

Se non altro è breve.
Non ci sono neanche foto.

Stasera ho provato la parillada Argentina. Il posto mi sembrava ok. C'erano pure degli indigeni e quindi do per scontato fosse serio.

Quindi... la parillada.
Anzi... quindi... la grigliata serba.

In Serbia ti portano la costolettina di maiale, la salsiccetta (magari due o anche tre), la fetta di manzo, qualche altro taglio più o meno pregiato.
Tu fai fatica ma è tutto così buono che in genere finisci.

Qui, ti portano una tale quantità di frattaglie e di scarti vari che alla fine lasci a merà anche i tagli migliori.

Conclusione:
In Argentina, lasciate perdere la parillada. Prendete il filetto.

Va bene invece il distillato locale ricavato dalla canna da zucchero. Si chiama caña quemada, se ho capito bene.
Rispetto al Rum, che pure viene ricavato dalla canna da zucchero, questo Argentino è più morbido. Si lascia bere volentieri. Non ho capito che gradazione abbia ma penso che la sua morbidezza sia traditrice.

E comunque meglio la Dunjevača... (La grappa serba di mele cotogne).


Advertisement



Tot: 0.173s; Tpl: 0.008s; cc: 7; qc: 45; dbt: 0.046s; 45; m:apollo w:www (50.28.60.10); sld: 5; ; mem: 6.4mb